ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 11 agosto/ Sara Sostini/ Acqua corrente

Falde acquifere, acquazzoni, acquedotti, acquarelli, acquitrini, l’acqua filtra in ogni ambito (ed ambiente) di vita. La puntata di oggi è dedicata non solo a scandagliare le sfumature degli oceani o quelle del Lario, ma anche a misurare la portata dell’inquinamento prodotto dall’uomo, la profondità degli abissi che inghiottono chi parte verso una speranza al di là dell’orizzonte e la meravigliosa forza di quanti – non più gocce d’acqua, ma sorgenti, cascate e torrenti impetuosi – riescono a mondare la sporcizia traendone forza, impegno sociale e politico, tenacia e (perché no?) creatività.

Dalle 10/Como città d’acqua/ Dagli archivi di ecoinformazioni, un video dal convegno “Como città d’acqua”, tenutosi il 19 maggio 2018 nel salone Bosisio della Ca’ d’industria di Como: il rapporto (complicato) della città con il proprio lago, che passa dal turismo alla navigazione per arrivare all’abusivismo edilizio, e la necessità di una maggiore tutela dell’ecosistema che l’acqua del Lario racchiude al proprio interno. Leggi l’articolo completo su ecoinformazioni.

Dalle 11/Correnti solidali nel mare dell’indifferenza/ Acqua vitale, ma anche acqua mortale: dagli archivi di ecoinformazioni, l’intervento di Fabio Cani, il 21 dicembre 2019, durante la XXIX marcia per i nuovi desaparecidos, quei migranti inghiottiti dal mare, da decreti inumani e dall’indifferenza: in una Como frettolosa e focalizzata sull’acquisto compulsivo, le voci di Como senza frontiere, per la campagna #ioaccolgo, sono correnti contrarie alla marea nera dell’intolleranza, desiderose di lasciare nelle vite dei passanti una traccia di solidarietà e apertura. Leggi l’articolo completo su ecoinformazioni.

Dalle 12/ Plastica sostenibile/Le infinite vie del riciclo: National Geographic mostra, in un breve cortometraggio, il sodalizio stretto tra la biologa marina Heather Koldewey ed alcune comunità delle Filippine per creare un ciclo costruttivo che converta le reti da pesca di plastica ed altri rifiuti gettati nel mare in fibre per tappeti e tappezzerie.

Dalle 13/ Ocean Plastique/ L’artista ceca Veronika Richterová crea figure zoomorfe e naturali riutilizzando bottiglie ed altri oggetti di plastica. In questo video la sua esposizione “Ocean Plastique” all’Università di Lille tra gennaio e febbraio 2017 racconta la grande abilità, improntata sul riciclo, dell’artista, costituendo al tempo stesso una denuncia del progressivo inquinamento dei mari.

Dalle 14/ Oceani grunge/ Dall’album di esordio Ten, la puntata si conclude con Oceans dei Pearl Jam, un assorto canto d’amore per le onde e l’acqua salmastra.

L’Èstate di Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:
ecoinformazionicomo@gmail.com
+39 3409867778

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.