ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 23 settembre/ Abby Basiouny/ Rosa Parks

Abby Basiouny, impegnato nel progetto di servizio civile dell’Arci Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva più diritti, propone un approfondimento su Rosa Parks con alcuni video che ne illustrano l’opera e l’importanza per i diritti umani di tutte/i.

Dalle 10/ La biografia. Rosa Parks nasce il 4 febbraio 1913 a Tuskegee comune situato in America nel nello Stato dell’Alabama e muore il 14 ottobre 2005 a Detroit è stata un’attivista statunitense. Figlia di James e Leona McCauley, di confessione metodista, nel 1932 sposò Raymond Parks, attivo nel movimento dei diritti civili. Passò buona parte della sua vita a lavorare come sarta in un grande magazzino nella città dove risiedeva, Montgomery, in Alabama. A partire dal 1943, Rosa aderì al Movimento per i diritti civili statunitensi e divenne segretaria della sezione di Montgomery della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP). A metà del 1955 iniziò a frequentare un centro educativo per i diritti dei lavoratori e l’uguaglianza razziale, la Highlander Folk School. In questo periodo anche Martin Luther King lottava per difendere i diritti dei neri, che venivano oppressi dai bianchi. Il primo dicembre 1955 la Parks stava tornando a casa in autobus dal suo lavoro di sarta. Nella vettura, non trovando altri posti liberi, occupò il primo posto dietro all’area riservata ai bianchi, nel settore dei posti accessibili sia ai bianchi che ai neri con l’obbligo per i neri di cedere il posto qualora un bianco lo reclamasse. Dopo tre fermate, l’autista le chiese di alzarsi e spostarsi in fondo all’automezzo per cedere il posto ad un passeggero bianco salito dopo di lei. Ella, mantenendo un atteggiamento calmo, sommesso e dignitoso, rifiutò di muoversi e di lasciare il suo posto. Il conducente fermò il veicolo e chiamò due agenti di polizia per risolvere la questione: Rosa Parks fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine che obbligavano le persone di colore a cedere il proprio posto ai bianchi nel settore comune, quando nel settore riservato ai bianchi non vi erano posti disponibili. Da allora è conosciuta come The Mother of the Civil Rights Movement (la madre del movimento dei diritti civili).

Nel 1956 il caso di Rosa Parks arrivò alla Corte Suprema degli Stati Uniti, che decretò, all’unanimità, incostituzionale la segregazione sui pullman pubblici dell’Alabama. Da quel momento, Rosa Parks attraverso il suo gesto semplice ma coraggioso divenne un simbolo del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti e nel mondo, un’icona della lotta globale contro il razzismo e le ingiustizie.

Fu il primo episodio del boicottaggio degli autobus di Montgomery. Dopo l’arresto della Parks, Quella notte, cinquanta leader della comunità afroamericana guidati da Martin Luther King, si riunirono per decidere le azioni da intraprendere per reagire all’accaduto, mentre già avevano avuto luogo le prime reazioni violente. Il giorno successivo incominciò il boicottaggio dei mezzi pubblici di Montgomery, protesta che durò per 381 giorni; dozzine di pullman rimasero fermi per mesi finché non venne rimossa la legge che legalizzava la segregazione. Questi eventi diedero inizio a numerose altre proteste in molte parti del paese. Lo stesso King scrisse sull’episodio descrivendolo come «l’espressione individuale di una bramosia infinita di dignità umana e libertà», aggiunse che Rosa «rimase seduta a quel posto in nome dei soprusi accumulati giorno dopo giorno e della sconfinata aspirazione delle generazioni future».

Dalle 11/The Rosa Parks Story è un film scritto da Paris Qualles e diretto da Julie Dash. Angela Bassett interpreta Rosa Parks e Cicely Tyson un ruolo secondario nei panni di sua madre. È stato trasmesso dalla CBS il 24 febbraio 2002. Ha ricevuto premi dalla NAACP e dai Black Reel Awards. Il film parla della biografia di Rosa e delle sue azione contro la segregazione razziale e tutti i movimenti e azioni riguardanti i diritti civili da lei compiuti.

Dalle 12/ I Neville Brothers furono un gruppo di R&B,soul e jazz che si formò nel 1976 New Orleans. La band era formata da Aaron Neville che era il cantante, Art Neville il tastierista, Cyril Neville alla Batteria, Charles Neville chitarrista e Ivan Neville al basso. Nel 1989 i Neville Brothers pubblicarono”Yellow Moon”, il loro miglior album. Nel disco ci sono vari generi di musica, infatti ne è venuto fuori un sound talmente particolare che nessuno è riuscito ancora a classificare. Yellow Moon è un disco che sfugge a qualsiasi definizione, unico nel suo genere, un album da un suono unico, composto da canzoni che emozionano e incantano per la loro bellezza. All’interno dell’album ci sono riferimenti continui a dei pagani, credenze di tribù indigene, canti di preghiera e di diverse divinità. L’album è stato prodotto da Daniel Lanois, il quale suona la tastiera nel disco e durante le registrazioni prende decisioni importanti sul come arrangiare e comporre le canzoni.
Un disco meraviglioso per una band che attraverso il linguaggio musicale ha saputo trattare temi delicati come la schiavitù degli indigeni e i maltrattamenti dubiti da quelle popolazioni tra queste troviamo la traccia intitolata “Sister Rosa” canzone dedicata a rosa parks e che parla di tutta la sua lotta contro la segregazione razziale.

Dalle 13/ Il Rosa Parks Museum si trova nella Troy University nel campus satellite di Montgomery, a Montgomery, in Alabama. Contiene informazioni, mostre e alcuni manufatti del boicottaggio degli autobus di Montgomery del 1955. Questo museo prende il nome dall’attivista per i diritti civili Rosa Parks, nota per aver rifiutato di cedere il suo posto a una persona bianca su un autobus cittadino.

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:
ecoinformazionicomo@gmail.com
+39 3409867778

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.