ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 24 novembre/ Arci, Libera, Circolo ambiente Ilaria Alpi contro le mafie

Dagli archivi di ecoinformazioni questa edizione presenta i video di alcune delle iniziative organizzate dall’Arci Como, da libera, da Arci Lombardia e Circolo ambiente Ilaria Alpi sui temi della lotta alla mafie e in particolare della grande importanza che per essa hanno i campi di lavoro su beni confiscati.

Dove sono i giovani e le giovani che fanno politica? I ragazzi e le ragazze spesso disertano i luoghi dove ci si occupa della res publica aderendo al luogo comune  “i politici sono tutti uguali” o a quello ancora più sciocco e perverso  “destra e sinistra è lo stesso”. Non è così per i giovani di Libera e anche sabato 13 settembre hanno affollato la biblioteca di Como per partecipare all’incontro sui beni confiscati alle mafie. Un incontro che ha riservato alla giunta di Como, rappresentata dall’assessore alla legalità Marcello Iantorno e dal sindaco Mario Lucini,  un pubblico plauso per essere uno dei pochi comuni italiani che hanno aderito ad Avviso pubblico, la rete delle amministrazioni per la legalità contro le mafie. Una soddisfazione per il centrosinistra comasco in questi giorni in particolare affanno e alle prese con polemiche e durissime critiche su tutto, ma non sul tema della legalità per il quale il riconoscimento di Libera testimonia che il cambio di passo e di direzione è avvenuto.

Il 16 settembre, durante la prima giornata dell’isola che c’è, dalle 17.45 si è tenuto un incontro sui campi della legalità organizzati da Libera nei terreni del sud Italia confiscati alle mafie. Come ha specificato Enzo D’Antuono, presidente dell’Arci di Como e moderatore dell’iniziativa, i campi non mirano solo a contribuire a debellare la mafia, ma a scardinare qualunque meccanismo di sfruttamento e ingiustizia sociale. Federica Modica, Pietro Ballerini ed Emanuele Acocella sono intervenuti per raccontare la propria esperienza in questa “vacanza alternativa”. Per prima, Federica Modica ha raccontato del campo Beppe Montana, il più significativo dei tre a cui ha partecipato, spiegando come la struttura della settimana veda alternarsi il lavoro nei campi e la formazione sulla mafia, sulla sua storia e sui suoi crimini. Pietro si è invece concentrato sull’importanza dei campi della legalità come luogo aggregativo, in cui ragazzi provenienti da tutta Italia apprendono, insieme ai valori del lavoro e della condivisione, l’importanza della lotta contro la mafia anche al nord, oltre il pregiudizio che identifica le cosche con la gente del sud.

Si è tenuto nella giornata di 23 settembre nella sala conferenze di Palazzo Reale a Milano il convegno Corruzione e mafie. L’antidoto sociale e il ruolo dell’Arci, organizzato da Arci nazionale, Arci Lombardia e Arci Milano in occasione del LX avversario della nascita dell’associazione, impegnata – lo ha sottolineato la presidente Arci nazionale Francesca Chiavacci – nella promozione della cittadinanza attiva. Il lavori, introdotti da Luigi Lusenti, sono stati moderati da Massimo Cortesi, presidente di Arci Lombardia, e Cesare Giuzzi de Il Corriere della sera. La scelta di Milano come città ospite non è casuale, ricordano relatrici e relatori in apertura (ha aperto l’assemblea Lorenzo Lipparini, assessore alla cittadinanza attiva del comune di Milano), sottolineando più volte la presenza stabile e prospera delle mafie nel nord Italia, e più specificamente nella capitale economica e finanziaria del nostro paese. Il preconcetto che vorrebbe circoscrivere l’associazione mafiosa e la sua metodologia d’azione al Mezzogiorno è ormai errato e vetusto, ma non per questo eradicato dal pensiero collettivo. I fatti dimostrano invece che il potere mafioso si esercita oggi attraverso la corruzione e la collusione, ha affermato Diana De Martino, sostituta procuratrice antimafia, prima ancora che con l’uso della violenza e dell’intimidazione: pratiche oggi occasionali – gli ultimi omicidi noti a sfondo mafioso risalgono ai primi anni Duemila – ma certo non abbandonate tout court. Altrettanto significativa, hanno chiarito Nicola Licci (presidente di Arci Milano) e Salvo Lipari (coordinatore lotta alle mafie e alla corruzione, Arci nazionale) è la scelta di dedicare i sessant’anni di Arci a una riflessione trasversale sulla realtà “antimafia”, rinnovando un impegno quasi trentennale alla lotta – legale, giusta, pacifica, condivisa – intrapresa dall’associazione, contro le organizzazioni italiane (ma ormai internazionali) di criminalità organizzata, per brevità chiamate “mafie”. [Alida Franchi. ecoinformazioni] Leggi l’articolo completo su ecoinformazioni http://wp.me/pczuu-gWG

L’intervento conclusivo di Stefano Tosetti, referente del coordinamento di Libera a Como, alla manifestazione in occasione del 21 marzo, Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che si è tenuta nel centro di Como mercoledì 21 marzo 2018.

Incontro La gestione dei beni confiscati, con l’avvocata Ilaria Ramoni, esperta in diritto del lavoro e in legislazione antimafia e Silvia Bartellini, presidente della rete di imprese sociali Passepartout, alla rassegna 4 colpi alla ‘ndrangheta 2018. Video Altracomo.it

Si è svolto martedì 3 novembre 2020 l’incontro online e in diretta Facebook Lotta alle mafie – L’antimafia in provincia di Como nell’era covid, con Alessandra Dolci, responsabile della Direzione distrettuale antimafia di Milano, sul tema della criminalità organizzata nel territorio lombardo. L’incontro è stato organizzato, all’interno del progetto Como futuribile, dal Circolo ambiente “Ilaria Alpi” ed Arci Como, in collaborazione con i comuni di Mariano comense, Cabiate, Carugo, Inverigo, Tavernerio, Lurago d’Erba ed Alzate Brianza. Leggi di più su ecoinformazioni https://ecoinformazioni.com/2020/11/0…

Estate in campo La mafia non esiste – Workshop di Fotografia Sociale con Giulio Di Meo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.