ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 26 novembre/ Artur Borghesani/ Ragazzi nei tombini

Sotto la Bucarest che tutti conoscono ne esiste un’altra che i turisti forse non immagineranno. È la città sotterranea che si snoda attraverso la rete fognaria dove migliaia di persone si sono rifugiate dopo il crollo del regime di Ceausescu. Quelli che all’epoca erano bambini e orfani, oggi sono adulti che continuano a resistere per sopravvivere nei sotterranei della capitale romena. Il fotografo Paraic O’Brien, e i due reporter Jim Wickens e Radu Ciorniciuc, hanno visitato questi luoghi raccontando la storia di alcuni dei loro protagonisti.

Il capo della città sotterranea, un uomo sulla trentina che si fa chiamare Bruce Lee, li ha guidati per i vicoli stretti e affollati del posto, tra i volti di ragazzi sconvolti dalle droghe e dalle malattie. “Voglio provare che non siamo la feccia della società, drogati o criminali”, afferma Lee e ribadisce i suoi sforzi per assicurare una parvenza di normalità e protezione agli abitanti della sua città. Vivono nei tombini di Odessa, nascosti come fantasmi, la popolazione li considera al pari di topi che escono dalle fogne. Ma sono ragazzi.

Nel video di “Nemo nessuno escluso” del 8 dicembre 2017 Il reportage di Antonella Spinelli e Giacomo del Buono con Luca Manes

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:

ecoinformazionicomo@gmail.com

+39 3409867778

pastedGraphic.png

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.