ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 7 settembre/ Abby Basiouny/ Gandhi

Mohāndās Karamchand Gāndhī nasce il 2 ottobre 1869 a Porbandar in India. A lui viene dato l’appellativo di Mahatma che letteralmente significa “grande anima” per il suo carattere carismatico, per la sua grandissima voglia di aiutare il prossimo e perché durante la sua vita si è dedicato e impegnato affinché ci fosse un cambiamento sociale nel rispetto dei diritti umani. Si laurea in giurisprudenza e durante un viaggio in Africa egli viene buttato giù da un treno perché si siede in un posto riservato per le persone non di colore, in seguito a ciò, mentre è alla ricerca di un alloggio che però nessun hotel gli dà, Gandhi viene spinto bruscamente sulla strada.

Egli sviluppa il concetto di Satyagraha che significa “aderire con fermezza a una buona causa” e che Gandhi adopera per contrastare l’oppressione attraverso la disobbedienza civile che successivamente porterà l’India all’Indipendenza, permetterà agli indiani di avere matrimoni misti e obolirà le tasse di 3 livre, ossia 6 mesi di salari, permettendo così agli indiani di diventare lavoratori liberi. 11 settembre 1906 a Johannesburg Gandhi espone il suo pensiero ricevendo fin da subito un forte seguito da parte delle persone e diventando così persona di ispirazione per molti altri come Martin Luther King. Il 24 marzo 1947 il Regno Unito nomina Lord Mountbatten con vicerè e  governatore generale delle Indie e gli viene affidato il compito di preparare l’indipendenza del paese. Nello stesso momento il secondo maggior partito indiano guidato da Mohammad Ali Jinnah, nazionalista islamico, propose già nel 1940 l’idea di una nazione islamica indiana, il Pakistan.

Per non far scoppiare una guerra civile sia il partito del Congresso che la lega Musulmana decidono di dividere il paese in due da qui nasce il Pakistan. Nel 1947 però scoppia la guerra indo-pakistana causata sia per le violenze avvenute dopo la divisione sia per motivi di controllo territoriale e perché l’india doveva 550 milioni di rupie indiane al Pakistan. Gandhi inizia così il suo ultimo digiuno a Delhi chiedendo ai due paesi ci cessare le violenze, di garantire l’uguaglianza nel praticare le varie culture religione e con il dovuto pagamento da parte dell’india al Pakistan. Il governo indiano e costretto allora ad accettare le condizioni di Gandhi, paga cosi il debito con il Pakistan e garantendo la cessazione della violenza. Il 30 gennaio 1948 Gandhi viene ucciso da 3 colpi di pistola, il responsabile dell’omicidio Nathuram Godse riteneva Gandhi responsabile del cedimento del nuovo governo del Pakistan e alle fazioni musulmane e non da ultimo il pagamento del debito con il Pakistan. [http://www.ovovideo.com/gandhi/]

Dalle 10/ Il 28 Novembre 2019 gli U2 hanno rilasciato un nuovo brano in vista del loro primo, storico, concerto a Mumbai in India che si è tenuto il 15 dicembre 2019.  La band ha collaborato con il compositore indiano A.R. Rahman vincitore, nel 2009, di due premi Oscar e di un Golden Globe con il film The Millionaire. La copertina è disegnata dallo stesso Bono e rappresenta la mano con la ruota simbolo del voto giainista alla causa della non-violenza. La parola “ahimsa” viene dalla lingua sanscrita e significa proprio “non violenza” ma anche “compassione”.  Concetto fondamentale dell’induismo, del giainismo e anche del buddismo venne introdotto in occidente da Mahatma Gandhi diffondendo la non-violenza e la protesta pacifica. La canzone vuole essere quindi un tributo allo spirito dell’India e, allo stesso tempo, il tentativo di rilanciare il concetto “ahimsa” nel mondo.

Dale 11/ Gandhi è un film del 1982 diretto da Richard Attenborough, sulla vita del Mahatma Gandhi, interpretato da Ben Kingsley. Il film non parla specificatamente di Gandhi ma si tratta di un film che mostra l’evoluzione del pensiero di Gandhi sulla nonviolenza e sul Satyagraha andando a toccare gli episodi chiave e il suo braccio di ferro con il colonialismo britannico. Il film comincia con gli ultimi minuti della vita di Gandhi: il 30 gennaio 1948, a Nuova Delhi, dove il Mahatma si reca in un giardino per recitare preghiere accompagnato dai fedeli indù, ma tra questi vi è un giovane, Nathuram Godse, che gli si avvicina e lo uccide sparandogli tre colpi di pistola. Ai suoi funerali partecipano numerose persone, tra cui rappresentanti politici della società indiana e di altre nazioni oltre che i suoi migliori amici Jawaharlal Nehru e Vallabhbhai Patel. La pellicola prosegue in un lungo flashback attraverso vari episodi della vita di Gandhi focalizzati soprattutto sulla nonviolenza.

Dalle 12/ Discorso tenuto da Gandhi alla conferenza delle relazioni interasiatiche a New Delhi il 2 Aprile 1947. Nel suo discorso Gandhi parla della differenza tra i popoli e come superarla, nelle sue parole vuole diffondere la politica di nonviolenza lanciando messaggi all’umanità intera, che tutt’oggi arrivano a noi, diventando parole di esempio per tutti.

Dalle 13/ Nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, mercoledì 2 ottobre 2019 alle ore 17:30 si teneva la celebrazione della “Giornata internazionale della Nonviolenza. Celebrando i 150 anni del Mahatma Gandhi”, promossa dalla senatrice Roberta Pinotti, Presidente del Gruppo parlamentare di amicizia Italia-India, alla quale sono intervenuto il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Pier Ferdinando Casini, Senatore, Presidente Gruppo Italiano dell’Unione Interparlamentare, Reenat Sandhu, ambasciatrice dell’India a Roma, Giancarlo De Cataldo e Sandra Petriniani, scrittore e scrittrice.

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:
ecoinformazionicomo@gmail.com
+39 3409867778

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.