ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 21 novembre/ La società della cura

Non ci è mai piaciuta l’idea restauratrice della “ripartenza”. Ci sembra che prefiguri la scelta assurda, quando i morti per la pandemia diminuiranno, di cercare di dimenticare e di ricominciare a fare tutto come prima. Tale prospettiva a noi dell’Arci sembra stupida e criminale perché è evidente che la pandemia non è la causa, ma l’effetto di una società malata. Noi siamo invece per un nuovo mondo possibile perché quello di prima e di adesso è ingiusto, assassino di milioni di persone (molti di più del covid) e senza prospettive perché distrugge anche l’ambiente da cui tutte le speranze di sopravvivenza dipendono. Anche per questo l’Arci ha contribuito a promuovere e partecipa, anche a Como, con entusiasmo all’esperienza plurale della convergenza per La società della cura. In questa puntata presentiamo i video dell’Assemblea nazionale del 24 ottobre, della presentazione alla stampa della convergenza comasca e molte altre cose. Perché è importante entrare nel merito delle questioni e riuscire a connettere non solo soggettività diverse dell’oggi, ma anche le tante sensate esperienze della lotta contro l’oppressione dell’economia del profitto. Dagli archivi di ecoinformazioni proponiamo alcuni flash su temi per i quali, non solo oggi, siamo in tanti/e a lottare. Insieme. Anche a Como.

24 OTTOBRE 2020 ASSEMBLEA NAZIONALE on line della Convergenza per la società della cura ospitata da Sabir dell’Arci.

19 NOVEMBRE 2020 A COMO. Nella mattinata di giovedì 19 novembre si è svolta la conferenza stampa di presentazione del percorso di convergenza per una Società della cura. Nel corso dell’incontro, andato in onda su Gotomeeting, è stato presentato il manifesto fondativo del movimento, ma soprattutto è stato dato spazio all’annuncio della mobilitazione che avrà a luogo anche a Como in occasione della manifestazione nazionale di sabato 21 novembre. A fare da relatori erano presenti Nicoletta Pirotta (Ife Italia), Alessandro Muscolino (Medicina democratica), Celeste Grossi (Arci) e Sandro Giana (Attac Como).

SENZA RESPIRO. “Senza Respiro” è l’ultimo libro di Vittorio Agnoletto, edito da Altreconomia. Un’inchiesta indipendente sulla pandemia da Coronavirus, in Lombardia, Italia ed Europa. Ospiti dell’incontro: Vittorio Agnoletto, autore del libro, Nerina Dirindin, Modera Maria Josè Fava, referente di Libera Piemonte

LA PRIVATIZZAIONE IRRESPONSABILE del servizio sanitario. Quanto è costato nello sviluppo della pandemia pensare la salute come merce? Quanto e come ha pesato il privato sulle politiche sanitarie degli ultimi 20 anni? Si può ricostruire un Ssn unico, pubblico e universale per tutelare la salute in modo uniforme in tutto il paese? [Da Medicina democratica]

CONTRO LA GUERRA. Basta giocare con gli aeroplanini. Gli F35 uccidono, non ci servono, non li controlliamo, costano miliardi, non funzionano. Video a cura di Andrea Rosso, ecoinformazioni.

VITA INDIPENDENTE. Como è la città nella quale gli amministratori di centrosinistra e di centrodestra si offendono reciprocamente per le accuse di insensibilità ai diritti delle persone con disabilità e intanto le barriere architettoniche sono inamovibili nonostante ingenti risorse siano disponibili da anni e ancora oggi e inutilizzate per rimuoverle. Como è la città dove si sono sperimentati i finanziamenti alla Vita indipendente e anche quella nella quale si sono create aree vietate anche alla circolazione dei disabili a cui evidentemente viene chiesto di abbandonare la propria disabilità per evitare multe (in verità poi annullate dalla magistratura con grave danno per il Comune). Como è la città nella quale ha sede, in via De Cristoforis 1, il Comitato lombardo per la vita indipendente delle persone con disabilità. Ed è proprio il Comitato che ha organizzato il 5 maggio 2018 , in piazza San Fedele, piazza Volta e piazza Duomo, la manifestazione in città per la Vita indipendente con l’esecuzione, grazie a Daltro canto e Musica spiccia, della Nostra patria è il mondo intero che ha raccolto persone con disabilità da tutta la Lombardia, simpatizzanti e attivisti/e dei diritti umani di tutte/i. Un bella prova di civiltà, di animazione civile e di gioia di stare insieme di persone vive e indipendenti. Leggi tutto su https://wp.me/pczuu-kgC

PASOLINI. Moni Ovadia con Pasolini contro il capitalismo di rapina. Spazio Gloria completamente pieno e pubblico entusiasta venerdì 10 ottobre 2014 per il reading di Moni Ovadia degli Scritti corsari di Pasolini. L’artista accompagnato dagli strepitosi Maurizio Dehò al violino e Nadio Marenco alla fisarmonica ha intrecciato gli scritti di Pasolini con sue considerazioni per meglio far cogliere l’innovazione e l’attualità delle letture. Videointervista di Gianpaolo Rosso a Moni Ovadia. Leggi su ecoinformazioni l’articolo di Luca Frosini e guarda le foto di Fabio Cani. http://wp.me/pczuu-9DT

ERRORE DI SISTEMA. Trammammuro/ Errore di sistema/ Dal vivo il 24 marzo 2017 allo Spazio Gloria di Como per ecoinformazioni. Il gruppo è attualmente formato da Claudio Bonanomi (chitarra, piano), Pierangelo Galletti (basso, chitarra elettrica), Marco Lorenzini (oboe, voce, armonica), Roberto Nedbal (percussioni), Andrea Rosso (chitarra). Il progetto Errore di sistema nasce nell’autunno del 2016, quando la vicenda dei profughi della stazione San Giovanni di Como rivela apertamente le sue implicazioni politiche, dopo lo straordinario impegno solidaristico espresso (inaspettatamente) dalla città. Si manifestano i limiti degli interventi pubblici di accoglienza, le ambiguità del solidarismo, le ipocrisie del sentire comune, le opacità affaristiche, gli episodi di razzismo malcelato o militante. I segni di un cambiamento epocale sono ormai da tempo evidenti in città: nuove persone, nuovi modi di vita, nuovi assetti sociali. Eppure molti credono ancora (sperano) che il cambiamento sia provvisorio e che tutto possa tornare com’era. Ma la migrazione non è un episodio temporaneo o locale, è un fenomeno globale che ha ragioni globali. Quando milioni di persone fuggono dalle loro terre insterilite dal saccheggio coloniale o dal cambio climatico e sfigurate dalle guerre, anche a costo di essere male accolti o addirittura di morire per la strada, ci si deve chiedere dove il sistema di governo del pianeta si è inceppato. La carità è nobile e necessaria, ma non sufficiente. L’errore è di sistema. Testi, disegni e video di Errore di sistema sono di Andrea Rosso. La voce recitante è di Anna Molella.

NON SIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA. Sabir, non siamo tutti sulla stessa barca. Manifestazione 9 ottobre 2014 in piazza Duomo a Como.

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:

ecoinformazionicomo@gmail.com

+39 3409867778

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lasciaraddoppia_arci.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.